Posa parquet prefinito flottante in quercia di rovere anticato.

Scrivi titolo…

Questa posa di parquet prefinito flottante in quercia di rovere è stata realizzata dalla nostra ditta Sardegna Parquet presente in Sardegna, nella provincia di Cagliari.

Perché affidare la posa del vostro parquet a degli specialisti?

Il pavimento, su richiesta del nostro cliente, è stato posato con un sottopavimento in sughero quindi non è stato incollato al massetto.
Non avendo rilevato alcuna percentuale di umidità residua nel massetto, abbiamo proceduto alla posa.

La nostra azienda esegue la misurazione dell’umidita presente nel massetto ogni qualvolta si posa un pavimento in legno.

Cos’è il parquet prefinito?

Quando parliamo di parquet prefinito, stiamo parlando di doghe di legno supportate, realizzate su più strati di legno, in modo da rendere la tavola più stabile quindi i movimenti che subisce il legno nel tempo sono minimi.
Le doghe di parquet da noi fornite e montate hanno uno spessore di 14 mm, 4 mm sono di legno nobile ovvero rovere e la restante parte 10 mm è di legno meno nobile che può essere betulla, pino o pioppo, questo è supportato in betulla.

Conosciamo meglio ora questa essenza lignea pregiata.

Cosa si intende per quercia?

La quercia è un albero dal quale si possono ricavare molti tipi di legno. Questo perchè ne esistono differenti specie che producono legname che assume un nome commerciale diverso. In questo articolo scopriremo tutto quello che c’è da sapere sul legno di quercia, sulle sue varietà e sulle caratteristiche che possiedono.

Il parquet in legno di quercia è tra i più diffusi in assoluto ed è un’ottima scelta se stiamo valutando di installarlo in casa nostra. Pratico e resistente è molto amato per le sue caratteristiche.

Con il termine generico “Quercia” facciamo riferimento a un genere di albero appartenente alla famiglia delle Fagacee, presente nell’emisfero nord del mondo e dalla grande importanza ambientale. Altri appartenenti a questa famiglia sono il castagno e il faggio, tutti alberi che crescono spontaneamente anche in Italia.

L’albero di quercia è deciduo e sempreverde, e può raggiungere i 40 metri di altezza. Possiede una chioma ampia, che si estende in larghezza e ha la particolarità di essere monoica, cioè produce sia fiori maschili (gialli) che femminili (verdi).Il tronco è composto da una corteccia grigio-marrone ricca di fessure ma la parte sottostante, quella utilizzata per la produzione del legno, è molto dura e resistente.

Un dettaglio che fa la differenza.

Questo tipo di parquet, in stile rustico, è molto bello e raffinato. Durante la lavorazione, in pratica, viene trattato per essere invecchiato, con nodi ed effetto ondulato tipico della pavimentazioni antiche.

Caratteristiche dei pavimenti in rovere.

I pavimenti in rovere disponibili in commercio variano in base alla colorazione, alla finitura, alla classe d’aspetto ed al formato.

Un pavimento in rovere naturale presenta, originariamente, una calda tonalità bruna, che, con il passare del tempo, tende a virare verso il color miele, a causa dell’esposizione al sole. I raggi solari ne favoriscono l’ossidazione ed il conseguente lieve cambiamento di colore. Capita, infatti, che le superfici del pavimento in rovere coperte a lungo da tappeti ed elementi d’arredo mantengano inalterato il colore originario, mentre le parti scoperte assumano una nuance più tendente al giallo.

Il legno di rovere presenta una fibratura diritta ed irregolare, e raggi midollari, la vera caratteristica di questa essenza. Si tratta di un legno di gran pregio, molto duro e stabile, con densità di 710 kg/mc, poco poroso e, quindi, poco sporchevole.

L’elevato grado di durezza e robustezza lo rende resistente agli urti, alla compressione, alla flessione ed alle scalfitture di vario genere, oltre che all’umidità ed all’attacco biologico di funghi, muffe e parassiti.

Il rovere è tra le essenze lignee in grado di offrire maggiore stabilità a contatto con l’umidità, e ciò lo rende adatto ad essere installato come pavimentazione in ambienti facilmente esposti alla formazione di vapore acqueo ed umidità, come cucine e stanze da bagno. Pensa che il rovere è ampiamente utilizzato nei cantieri navali e per la fabbricazione di botti per l’invecchiamento di vini. Avendo un poro molto chiuso, inoltre, non assorbe le impurità, ed è un legno di facile gestione e pulizia.

In conclusione.


La quercia, di qualunque tipo, è un’ottima scelta per il proprio parquet. Resistente e bella  può essere la soluzione giusta sia se le nostre disponibilità non sono astronomiche sia se siamo disposti a investire una bella cifra. In ogni caso ci ritroveremo con un egregio parquet che durerà molto a lungo, che non richiede un particolare attenzione e che ci lascerà completamente soddisfatti.

Per saperne di più contattateci.

Alleghiamo alcune foto.